FATTURAZIONE ELETTRONICA: PRECISAZIONI

Gentile Cliente,

ti ricordiamo che ai sensi della Legge n° 205 del 27 dicembre 2017 (Legge di Bilancio 2018) l’unico documento fiscalmente valido è rappresentato dalla fattura elettronica in formato .XML che ricevi tramite il Sistema Di Interscambio (SDI) dell’Agenzia delle Entrate.

Come previsto dal Legislatore esso è corredato di un allegato in formato .P7M contenente tutti i dettagli delle transazioni addebitate.

Per aprire e gestire i suddetti file è necessario che tu sia dotato del relativo software.

 

Nel caso in cui la casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) che ci hai comunicato dovesse risultare piena, o per qualunque altro motivo impossibilitata a ricevere e-mail, la suddetta documentazione ufficiale verrà depositata nel tuo Cassetto Fiscale.

Ti invitiamo pertanto a verificare sempre la corretta manutenzione della tua casella PEC ed eventualmente a prelevare le fatture elettroniche dal Cassetto Fiscale (vedi istruzioni sul sito www.agenziaentrate.gov.it).

 

Solo per tua comodità, Eni sta continuando ad inviarti anche le fatture e i documenti contabili attraverso i mezzi tradizionalmente usati (fattura dematerializzata o cartacea a seconda delle tue precedenti indicazioni). Sottolineiamo che tali documenti non rivestono alcun valore fiscale e rappresentano esclusivamente un punto di attenzione che Eni ha scelto di adottare verso i propri Clienti per meglio aiutarli ad entrare nella nuova ottica, esclusivamente elettronica, imposta dal Legislatore.